Oli Essenziali: perchè aiutano la salute?

Gli Oli Essenziali sono sostanze di composizione assai complessa che rappresentano la parte più pregiata della pianta, la quintessenza della natura come li amo a definire, la joie de vivre delle piante: racchiudono l’energia vitale che il sole, l’aria, l’acqua donano ad esse. Inoltre, le molecole degli oli essenziali hanno molta affinità con i tessuti del corpo umano, sono ottimi vettori intracellulari, attraverso l’epedermide riescono facilmente a penetrare nella cute passando attraverso i follicoli piliferi, entrano in circolo attraverso il sangue o tramite la linfa e il liquido intestinale.

Nel Centro di Medicina Naturale Budwig Center, la fondatrice del quale, la dott.ssa Johanna Budwig è stata candidata per ben sette volte al premio Nobel, ha creato una cura naturale per il cancro che consta principalmente di un regime alimentare molto particolare, a cui i medici del centro affiancano anche l’utilizzo degli oli essenziali terapeutici. Il motivo? Sta tutto nella frequenza (MHz). Secondo questi esperti, tutto ha una vibrazione bioelettrica: il cibo, il corpo e anche le malattie. Gli oli essenziali hanno il merito di possedere la più alta frequenza che l’uomo conosca, il che li rende capaci di creare ambienti in cui virus, batteri e funghi non possono svilupparsi, le vibrazioni elettriche degli oli riuscirebbero a contrastare il proliferare di cellule cancerogene. 

Non riusciamo a capire la forza incredibile degli oli essenziali senza approfondire l’argomento della loro frequenza, che viene misurata con un certo tasso di velocità con i quali si muovono gli atomi.

Sicuramente alcuni di voi ricorderanno la frase dal libro delle scienze: “Tutto è energia”. L’universo in cui viviamo è energia con una determinata frequenza vibrazionale. Questa energia vibra e crea tutto ciò di cui siamo consapevoli ma anche di cui non siamo consapevoli. Perciò la frequenza a cui vibriamo attrarrà a noi tutto ciò che corrisponde a quella vibrazione e viceversa. 

Ogni giorno noi ci sottoponiamo all’influenza delle onde elettromagnetiche, le persone che frequentiamo, i nostri sentimenti, le emozioni di odio, rancore, le preoccupazioni varie, un enorme influenza da parte dei massmedia e tutte le emozioni negative e di paura che ci vengono trasmesse dagli schermi, tutto questo influisce in maniera molto impattante sulla nostra salute e il benessere in generale, poiché abbassa in maniera significativa le nostre vibrazioni.

Ciò che mangiamo e anche la musica che ascoltiamo influenza direttamente la nostra frequenza di vibrazione.

Per cui la nostra frequenza vibrazionale è ciò che siamo: il corpo, la mente e lo spirito. Questa può essere considerata energia elettromagnetica, che significa che noi siamo energia che attrae o magnetizza energia simile. Per esempio se una persona vibra sulle frequenze della rabbia, attrarrà soltanto rabbia. Per questo incontrerà soltanto persone arrabbiate o vivrà continuamente situazioni che lo fanno innervosire. Si sentirà costantemente in battaglia, anziché trasportato dal flusso della vita.

Più alta sarà la frequenza a cui vibriamo, più saremo consapevoli, più sviluppiamo la nostra capacità di chiaroveggenza e di guarigione, oltre che aprire i Chakra e attivare il DNA superiore. Ogni volta che la vibrazione si eleva, aumentano le nostre capacità psichiche, l’intuizione e la telepatia, così vedremo la nostra capacità di attrarre abbondanza e sperimentare relazioni più profonde.

Durante le mie ricerche negli ultimi anni sul tema delle vibrazioni per me è stata una scoperta sconvolgente che certi oli essenziali abbiano una frequenza vibrazionale decisamente superiore rispetto ad alcune erbe ed alimenti!

 Ricerche scientifiche svolte dall’Università Statunitense Eastern Washington University utilizzando il Calibrated Frequency Monitor (CFM) che è stato creato dalla Taino Technology, hanno dimostrato riguardo agli oli essenziali Young Living notevole impatto di questi sul corpo umano, concludendo con l’affermazione:

Gli oli essenziali hanno la Frequenza Vibrazionale più alta di tutte le sostanze naturali mai conosciuta dall’umanità! 

“Per diversi anni durante il mio operato clinico, ho condotto svariate ricerche sull’utilizzo dell’energia delle vibrazioni per ribaltare il processo delle malattie. Avevo questo presentimento sul fatto che esistesse qualcosa di più naturale per innalzare il livello vibrazionale delle persone, per arrivare poi alla conclusione che erano gli oli essenziali a farlo”
Dr Gary Young 

Gli oli essenziali puri e di grado terapeutico hanno la frequenza che varia dai 52 a 580 MHz. Il corpo umano in salute, dalla testa ai piedi, di solito ha le vibrazioni dai 62 ai 78 MHz, 

quando invece è a 57 MHz o sotto, è un segnale della malattia.

Innalzando le frequenze biometriche aiuta al corpo di rigenerare le cellule danneggiate, a costruire il sistema immunitario più resistente ai virus e batteri, inoltre a sostenere alto livello di energia vitale.

Università di John Hopkins sta adoperando CFM (Monitoraggio di Frequenze Calibrate) nelle ricerche legate alle varie malattie. Young Living ha utilizzato lo stesso monitoraggio per testare ogni lotto dei loro oli essenziali. Qui sotto sono riportate alcune delle frequenze degli oli essenziali di grado terapeutico misurate:

Risultati di alcune ricerche:

• Dopo una tazzina di caffè bevuto la frequenza del paziente si abbassa dai 66 MHz a 58 MHz in solo 3 secondi. Dopodiché sono serviti 3 giorni per equilibrare la frequenza. 

• Dopo una tazzina di caffè la frequenza si è abbassata dai 66 MHz a 52 MHz. Dopo aver inalato la miscela degli oli essenziali la sua frequenza è tornata a 66 MHz in soli 21 secondi.

• La frequenza del paziente si è abbassata dai 65 MHz a 48 MHz, quando quest’ultimo ha respirato in maniera passiva il fumo del fumatore accanto dai 65 MHz a 48 MHz e si è abbassata a 42 MHz (frequenza del cancro), quando lui stesso ha iniziato a fumare.

• I pensieri negativi mediamente abbassano le frequenze di 10 MHz, i pensieri positivi lo alzano a 10 MHz.

• Preghiere e meditazione innalzano la frequenza di 15 MHz mediamente. 

Cosa sono questi Hertz?

Tutti gli atomi nell’Universo hanno una frequenza. L’hertz (simbolo Hz) è l’unità di misura del Sistema Internazionale della frequenza. Un hertz equivale ad un impulso al secondo, per cui, per esempio, si può dire di un orologio che ticchetta a 1 Hz. 

• 1 hertz (Hz)=1 impulso al secondo 

• 1 kilohertz (kHz)= 1000 impulsi al secondo 

• 1 megahertz (MHz)= 1 000 000 impulsi al secondo 


Corpo umano in MHz:

• Cervello – 70-78

• Diapason del cervello di un genio- 80-82

• Corpo sano dalle 6:00 alle 18:-00: 62-68

• Tiroide e paratiroide – 62-68

• Timo – 65-68

• Cuore – 67-70

• Polmoni – 58-65

• Fegato – 55-60

• Pancreas – 60-80

• Inizio di un raffreddore – 59-60

• Raffreddore – 58

• Candidosi – 55

• Infezioni virali – 55

• Cancro  – 42

• Morte- 20

Frutta, verdure e erbe, coltivate ecobio ed utilizzate raccolte fresche possano avere le frequenze più alte.

Cibi:

• Cibi freschi – 20-27

• Erbe fresche – 20-27

• Erbe aromatiche e medicinali essiccate – 15-22

• Cibo essiccato 15-22 

• Cibo in scatola 0 

• Cibo industriale 0 

Oli Essenziali :

• Sandalo – 96

• Melissa – 102

• Camomilla Tedesca – 105

• Mirra – 105

• Lavanda – 118

• Ravensara – 134

• Elicrisio – 181

• Rosa Damascena – 320

• Abete del Colorado di Idaho – 580!!!

Come tanti di voi già sanno la gamma degli utilizzi di oli essenziali è davvero molteplice

Le ultime ricerche scientifiche hanno dimostrato:

• Gli oli essenziali entrano in azione, nell’organo in cui il nostro corpo ha più bisogno, le loro frequenze ed il loro effetto tendono ad accumularsi nel corpo, dove necessario. 

•  Oli Essenziali di provenienza garantita, puri e di grado terapeutico non sono tossici, anzi sono composti delle molecole molto simili al nostro corpo.

• Oli Essenziali vengono assorbiti dagli nostri organo ed iniziano ad agire qualche secondo subito dopo l’assunzione.

• Oli essenziali che hanno un livello di frequenza più alto lavorano soprattutto sulle emozioni, la parte mentale e la parte spirituale, quando invece gli oli con una frequenza più bassa influiscono sul corpo fisico:

• Oli Essenziali uniti in una miscela aumentano l’efficacia- effetto della singergia. 

• Dopo soli 23 secondi dall’inalazione dell’olio essenziali gli impulsi elettrici raggiungono i bulbi olfattivi nel nostro cervello, che a sua volta manda gli impulsi nelle alte parti del corpo. 

• Le cellule umane iniziano a degenerare quando la frequenza del corpo scende sotto 62 MHz.

• Frequenze basse indicano inoltre lo squilibrio acido-basico del pH.

• La frequenza dei batteri sani è più alta della frequenza dei batteri patogeni.

Concludo dicendo che gli oli essenziali sono la vera quintessenza della natura, la gioia di vivere della pianta che riesce ad agire olisticamente sul corpo, mente e spirito, procurando un effetto sia psicologico, che fisiologico, aumentando soprattutto le frequenze del corpo umano!